BERNA - La Svizzera ha gestito bene la crisi economica e finanziaria mondiale: è la valutazione del Fondo monetario internazionale (FMI), che nella verifica annuale promuove sia la politica monetaria della Banca nazionale svizzera (BNS), sia le misure adottate dall'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).
Dopo la recessione durata fino alla seconda metà del 2009, per l'anno corrente gli economisti del FMI prevedono una crescita di circa l'1,5%, indica il Dipartimento federale delle finanze in un comunicato odierno. Nel contempo gli esperti raccomandano di abbandonare a breve termine la politica di sostegno congiunturale intrapresa durante la crisi.
-segue-

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.