Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Fondo monetario mondiale (Fmi) taglia le stime di crescita mondiale per il 2013 e il 2014. Il Pil del mondo aumenterà quest'anno del 3,1%, 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni di aprile. Il prossimo anno accelererà al 3,8% (-0,2 punti percentuali su aprile).

Il Fmi rivede al ribasso le stime anche per Stati Uniti e Cina. Gli Usa cresceranno quest'anno dell'1,7% (-0,2 punti percentuali rispetto ad aprile) e nel 2014 del 2,7% (-0,2 punti percentuali). Frena anche la Cina, il cui Pil nel 2013 si espanderà del 7,8% (-0,6 punti) e del 7,7% nel 2014 (-0,6).

Recessione più profonda del previsto per Eurolandia nel 2013. Il Fmi stima una contrazione quest'anno dello 0,6%, ovvero 0,2 punti percentuali in più rispetto ad aprile, e un ritorno alla crescita nel 2014, quando il Pil crescerà dello 0,9% (-0,1 punti rispetto ad aprile).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS