Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il logo dell'FMI alla sede di Washington

Keystone/EPA/JIM LO SCALZO

(sda-ats)

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) taglia le stime di crescita per gli Stati Uniti. Il pil americano crescerà quest'anno del 2,1%, meno del 2,3% stimato nel World Economic Outlook di aprile.

Nel 2018 la crescita resterà invariata al +2,1%, per poi scendere all'1,9% nel 2019 e all'1,8% nel 2020. "La crescita è prevista leggermente sopra il 2% quest'anno e il prossimo, spinta da consumi e dalla ripresa ciclica negli investimenti privati" afferma il Fmi nell'Article IV degli Usa, il rapporto sullo stato di salute dell'economia del Paese.

SDA-ATS