Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La fondazione di famiglia rischia di ostacolare i piani di Hillary Clinton. A mettere in imbarazzo la probabile candidata alla Casa Bianca le nuove rivelazione del Washington Post, secondo cui la 'Clinton Foundation' accettò milioni di dollari da ben sette governi stranieri mentre l'ex first lady ricopriva l'incarico di segretario di Stato, dal 2009 al 2013.

Che alcune capitali straniere fossero tra i donatori della fondazione era già venuto fuori nei giorni scorsi. La novità è che questo flusso non si sarebbe interrotto durante la permanenza di Hillary al Dipartimento di Stato, come la famiglia Clinton aveva assicurato. L'ex capo della diplomazia Usa - scrive il Wp - avrebbe così violato il patto di natura etica stipulato all'epoca col presidente Barack Obama.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS