Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta il Rapporto sulle fondazioni in Svizzera, pubblicato oggi, esamina le relative autorità di vigilanza e ne denuncia l'eccessiva frammentazione, a scapito della necessaria trasparenza.

Il documento rileva inoltre due nuove tendenze che stanno conducendo a una consolidazione del settore: minore creazione di queste istituzioni e forte aumento delle liquidazioni. Il Ticino e i Grigioni sono in controtendenza.

Il documento si concentra sulle "fondazioni a scopi di pubblica utilità", anche se questa nozione propriamente non esiste nel diritto elvetico. Esclude dunque le fondazioni con perseguimento di scopi economici, quelle familiari o quelle ecclesiastiche. Autori sono l'Associazione delle fondazioni donatrici svizzere (SwissFoundations), il Centro per il diritto delle fondazioni dell'università di Zurigo e il Centro di studi della filantropia in Svizzera dell'università di Basilea.

Nella Confederazione, accanto all'Autorità federale di vigilanza sulle fondazioni si contano 19 autorità cantonali e 401 comunali. Se a livello cantonale la professionalità è in crescita, in particolare grazie alla creazione di concordati, a livello locale regna "un grande disordine", denuncia il rapporto.

Il 68,6% delle autorità sorveglia una o al massimo due fondazioni: si tratta in generale degli esecutivi comunali. Il rapporto emette dubbi sulla compatibilità di questo sistema con le esigenze in materia di trasparenza e suggerisce il trasferimento della vigilanza a livello cantonale.

L'indagine sulla sorveglianza ha rilevato anche un altro aspetto problematico, ossia la vicinanza a livello locale tra fondazione e autorità di controllo. Succede persino che "un membro dell'autorità di sorveglianza sieda pure nel consiglio di fondazione, spesso anche in qualità di presidente". Il rischio di conflitto d'interessi è palese.

Secondo il documento, le quattordici autorità che annualmente esaminano ognuna oltre 100 fondazioni hanno evidentemente più esperienza di quelle che si occupano di una sola.

Il settore delle fondazioni attraversa una fase di consolidamento, "una transizione classica dopo un periodo di forte crescita", si legge nel rapporto, che però poco lontano parla di possibile "rottura" nell'evoluzione del settore. Per la prima volta lo scorso anno in Svizzera è stata creata meno di una fondazione al giorno (in tutto 363, contro 381 nel 2013) ed è "poco probabile" che a lungo termine il loro numero cresca di nuovo fortemente.

"In un contesto di deboli rendimenti d'interessi e di costi amministrativi in crescita", aumentano le fusioni e le liquidazioni di fondazioni (+30%): con 226 casi (159 nel 2013) lo scorso anno è stato raggiunto un primato. Circa l'80% delle fondazioni dispone di un capitale modesto, inferiore ai 5 milioni di franchi, ed è quindi esposto al rischio di scomparire, indica il rapporto.

Ticino e Grigioni in questo ambito sono in controtendenza e registrano una crescita delle nuove fondazioni rispettivamente del 4,5% (il record tra i cantoni, a 777) e del 2,2% (a 465). Eccezionale invece la situazione nel canton Uri, dove il numero di fondazioni è diminuito del 29,2% (a 48). Le variazioni nei cantoni sono generalmente comprese tra lo status quo e una variazione di +/- il 2%.

Sul fronte del diritto, l'anno scorso è stato più calmo di quelli precedenti, ma potrebbe trattarsi "della calma prima della tempesta", si legge. Il consigliere agli Stati Werner Luginbühl (PBD/BE) ha infatti depositato un'iniziativa parlamentare volta a rafforzare l'attrattiva della Svizzera per le fondazioni. Il testo, che prevede otto modifiche del diritto, non è ancora stato trattato dalle Camere.

Il numero complessivo di fondazioni in Svizzera lo scorso anno è cresciuto del 2,8% (363 unità), raggiungendo la cifra record di 13'064, pari a 16 istituzioni per 10'000 abitanti. La Confederazione continua a essere uno dei Paesi con la massima densità di fondazioni di pubblica utilità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS