Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il vero formaggio Appenzeller deve essere meglio protetto. Per combattere le imitazioni, il centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica Agroscope ha sviluppato un attestato di origine basato sui lattobacilli.

I ricercatori, in collaborazione con l'associazione del formaggio Appenzeller, hanno selezionato cinque rami di batteri con un patrimonio genetico unico. Con un test simile a quello di paternità, può essere di conseguenza verificata la provenienza di un formaggio.

I lattobacilli non influiscono sul sapore e sulla qualità, ha comunicato oggi Agroscope. Lo scopo è semplicemente quello di proteggere maggiormente il marchio Appenzeller, riconoscendo con più facilità i prodotti contraffatti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS