Navigation

Formazione: Associazione insegnanti, ricette UDC inadatte

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 marzo 2012 - 19:37
(Keystone-ATS)

L'associazione che riunisce gli insegnanti svizzerotedeschi (LCH) ha reagito con sbigottimento alle richieste dell'UDC di più pratica e meno insegnamento teorico per la formazione degli insegnanti. Per il presidente di LCH Beat Zemp, non è vero che la formazione dei docenti sia troppo accademica e lontana dagli aspetti pratici.

All'ats, Zemp ha dichiarato che i docenti in formazione "trascorrono più tempo oggi con gli allievi di quanto non facessero in passato, quando dovevano seguire dei seminari".

Inoltre, il sapere accademico è essenziale. Un maestro, per esempio, "deve sapere come e perché un bambino assorbe determinate nozioni". Per Zemp sarebbe deleterio separare la formazione dei docenti dagli aspetti scientifici e pedagogici.

In tutti i Paesi che partecipano agli Studi Pisa classificandosi ai primi posti, ha aggiunto, gli insegnanti sono in possesso di un diploma universitario. Col sistema proposto dall'UDC, i diplomi svizzeri per insegnanti non potrebbero reggere il confronto con quelli rilasciati all'estero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?