Navigation

Forniture di cemento aumentano malgrado coronavirus

Non poco cemento si muove per ferrovia. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2020 - 15:00
(Keystone-ATS)

Le forniture di cemento in Svizzera sono aumentate nel terzo trimestre, malgrado l'impatto della pandemia: le quantità sono salite a 1'137'615 tonnellate, lo 0,9% in più dello stesso periodo dell'anno scorso.

"Nonostante la crisi del coronavirus l'industria del cemento è riuscita a garantire l'approvvigionamento", afferma l'organizzazione di categoria Cemsuisse in un comunicato diffuso ieri.

Sull'arco dei primi nove mesi le quantità sono scese dell'1% a 3'148'522 tonnellate. I trasporti con la ferrovia si sono attestati al 37%, quelli su strada al 63%.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.