Navigation

Forum Davos: Cameron, follia tassa su transazioni finanziarie

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2012 - 12:36
(Keystone-ATS)

L'introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie nell'Unione europea "è pura follia". Lo ha detto il premier britannico, David Cameron, nel suo intervento al World Economic Forum di Davos, secondo quanto riferisce la Bloomberg.

Le stime dell'Unione europea "dimostrano che l'introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie potrebbe ridurre il Pil della Ue di 200 miliardi di euro, bruciare mezzo milione di posti di lavoro e spingere il 90% dei mercati a lasciare l'Ue", ha spiegato Cameron. "Prendere in considerazione una misure del genere in un momento in cui stentiamo a far ripartire la crescita è pura follia", ha sottolineato il premier britannico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?