Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha preso avvio la missione dell'esercito, chiamato ad assistere le autorità grigionesi con l'obiettivo di garantire la sicurezza durante il Forum economico di Davos.

In questi giorni sono stati dispiegati 1045 militari, impegnati nei lavori di preparazione e nella logistica, secondo quanto indica il Dipartimento federale della difesa. L'esercito "svolgerà un impiego sotto forma di servizio d'appoggio" dal 14 al 28 gennaio. È previsto che venga impiegato un contingente massimo di 5 mila soldati.

La protezione dei cieli, di competenza della Confederazione, verrà garantita dall'aviazione militare, con voli di sorveglianza e di polizia aerea.

"L'impiego dell'esercito, spiega ancora il Dipartimento della difesa, ha luogo secondo il principio della sussidiarietà e la relativa responsabilità spetta pertanto alle autorità civili". La missione non dovrebbe causare alcuna spesa aggiuntiva per l'esercito rispetto ai normali corsi di ripetizione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS