Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - "Occorre una politica dei trasporti coordinata e caratterizzata da severi standard ambientali". È questo il parere espresso dal consigliere federale Moritz Leuenberger al Forum internazionale dei trasporti che si è concluso stasera a Lipsia. Per il ministro elvetico, si tratta della sola via possibile per gestire, in modo sostenibile e rispettoso del clima, la domanda crescente di mobilità di persone e merci.
Per raggiungere tali obiettivi, Leuenberger propone di introdurre una tassa sul CO2 e di incentivare il traffico ferroviario, ha indicato in una nota il Dipartimento federale dei trasporti (DATEC).
La tassa inciterebbe inoltre la popolazione ad acquistare veicoli elettrici "puliti" e a utilizzare maggiormente i trasporti pubblici. La Confederazione applica già questi principi, nella misura in cui la Nuova linea ferroviaria attraverso le Alpi è in gran parte finanziata dalla tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazionni (TTPCP), ha concluso Leuenberger.

SDA-ATS