Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno prossimo, i possessori di impianti fotovoltaici dovrebbero avere meno interesse ad immettere corrente nella rete elettrica.

L'Ufficio federale dell'energia (UFE) intende infatti adeguare verso il basso (tra il 7 e il 13% in meno) i tassi di rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC).

Nel frattempo, l'UFE attenderà gli esiti dell'indagine conoscitiva - che si concluderà l'8 luglio - in merito alla revisione parziale dell'ordinanza sull'energia. Quest'ultima dovrebbe entrare in vigore a inizio gennaio 2016.

I tassi di rimunerazione RIC per gli impianti fotovoltaici saranno ridotti in due tappe nelle intenzioni dell'UFE: da inizio aprile e a inizio ottobre. A partire da quest'ultima data, a seconda delle dimensioni dell'impianto, i tassi RIC risulteranno fra il 7 e il 13% inferiori rispetto a quelli applicati quest'anno. Le rimunerazioni uniche per i piccoli impianti fotovoltaici (massimo 30kW) restano invariate.

Nello scorso aprile sono stati ammessi a beneficio della RIC 2541 impianti fotovoltaici con una potenza complessiva di circa 100 MW. Le richieste per impianti fotovoltaici inoltrate entro il 20 settembre 2011 sono state trattate (a fine dicembre 2014 si trovavano in lista d'attesa 36 mila richieste, di cui solo 35 mila per il solare). Diverse migliaia di esercenti di piccoli impianti fotovoltaici di potenza inferiore a 30 kW hanno ricevuto quest'anno la rimunerazione unica.

Anche le domande inoltrate al più tardi entro il 20 giugno 2011 per progetti legati all'energia eolica, biomassa e geotermia - incluse le piccole centrali idroelettriche - potranno essere riassorbite. Ciò è possibile perché dal prossimo ottobre sarà applicata per la prima volta una nuova procedura: gli impianti pronti per essere realizzati passeranno avanti nella lista d'attesa e potranno essere considerati in via prioritaria.

L'introduzione del nuovo sistema di gestione della lista d'attesa ha avuto un tale successo che il contingente include quasi esclusivamente impianti pronti per essere realizzati. Globalmente verrà dato il benestare alla costruzione di 141 impianti con una potenza totale di 199 MW. Per il fotovoltaico esiste una lista separata: le domande vengono evase cronologicamente, ossia in base alla data di arrivo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS