Tutte le notizie in breve

Uno spagnolo di 54 anni è minacciato di espulsione nel canton Friburgo, malgrado sia nato in Svizzera e abbia vissuto sempre nella Confederazione (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

Uno spagnolo di 54 anni è minacciato di espulsione nel canton Friburgo, malgrado sia nato in Svizzera e abbia vissuto sempre nella Confederazione. Dopo aver totalizzato ben 31 condanne, l'uomo è considerato una minaccia per l'ordine pubblico.

Il caso è stato riportato dal giornale Freiburger Nachrichten. L'interessato ha inoltrato ricorso al Tribunale federale contro l'espulsione. Nella sua fedina penale figurano reati come lesioni personali, violazione di domicilio, furto, reati legati agli stupefacenti e guida in stato di ebbrezza.

In totale nelle 31 condanne sono stati inflitti allo spagnolo 10 anni e mezzo di prigione (con e senza condizionale), 540 ore di lavori di interesse generale e 110 aliquote giornaliere, precisa il Tribunale cantonale nella sentenza resa l'8 febbraio in cui conferma l'espulsione.

Il servizio friburghese della popolazione e dei migranti (SPoMi) aveva revocato il suo permesso di domicilio nel gennaio 2016 e ordinato l'espulsione dal territorio svizzero. L'uomo ha avuto problemi di dipendenza dall'alcool e da droghe. Ha un figlio di 17 anni, ma il diritto di visita è stato revocato e non può più avvicinarlo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve