Navigation

FR: elezione Stati; due cittadini ricorrono al Tribunale cantonale

Il "senatore" uscente Beat Vonlanthen non era stato eletto per soli 138 voti KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2019 - 20:53
(Keystone-ATS)

Due cittadini friburghesi hanno inoltrato un ricorso al Tribunale cantonale per contestare il secondo turno dell'elezione al Consiglio degli Stati del 10 novembre scorso. Ritengono di non aver ricevuto il materiale di voto entro i termini stabiliti.

Il ricorso, che risale all'8 novembre, è stato formulato in tedesco e proviene da due cittadini domiciliati nel distretto della Sarine, ha dichiarato oggi all'agenzia Keystone-ATS il presidente del Tribunale cantonale, confermando un articolo del quotidiano La Liberté. Il ricorso è quindi precedente alla tenuta del voto e non è legato ai problemi di conteggio delle schede, poi riscontrati dalla Cancelleria cantonale il 10 novembre, quando erano stati eletti Christian Levrat (PS) e Johanna Gapany (PLR).

Il PPD, il cui "senatore" uscente Beat Vonlanthen non era stato rieletto per 138 voti, aveva deplorato l'"inaccettabile confusione che ha gravemente danneggiato l'immagine del (...) cantone" e avrebbe voluto un riconteggio dei voti, ma la Cancelleria aveva risposto che non esistevano le basi legali per fare una riconta. Il 12 novembre scorso, il PPD aveva allora rinunciato a fare ricorso contro l'elezione, invocando tuttavia "misure concrete per fare in modo che questo tipo di pasticci non si ripetano".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.