Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I giovani friburghesi non avranno il diritto di votare o di essere eletti a livello comunale all'età di 16 anni. Il Gran consiglio ha respinto oggi una mozione in questo senso presentata da un deputato socialista di 24 anni, il più giovane del parlamento friburghese.

Favorevole alla proposta, il Consiglio di Stato era convinto che essa avrebbe incrementato la partecipazione dei cittadini alle votazioni. In un cantone che conta il maggior numero di giovani con meno di 25 anni (il 30% della popolazione) il voto dei 16enni avrebbe a suo avviso equilibrato quello delle persone anziane, più inclini a frequentare le urne.

I partiti della destra hanno invece espresso dubbi, in particolare in merito all'eleggibilità dei minori. La mozione è stata bocciata in definitiva con 63 voti contro 38 e 3 astenuti.

Attualmente, i 16enni beneficiano del diritto di voto soltanto nel canton Glarona. Altri cantoni ne hanno esaminato la possibilità, ma tutti i progetti sono falliti. Una votazione popolare al riguardo si svolgerà nel cantone di Neuchâtel, in seguito ad un'iniziativa depositata, nel novembre 2016.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS