Navigation

FR: nonnino processato per rapina a Raiffeisen

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2010 - 18:01
(Keystone-ATS)

FRIBURGO - Un nonnino di 67 anni è stato condannato oggi a Friburgo per aver rapinato nel 2008 la banca Raiffeisen di Givisiez (FR), dopo aver preso in ostaggio una delle impiegate. L'uomo si era fatto consegnare 15'000 franchi, di cui un terzo è ormai stato restituito.
L'uomo, "un padre di famiglia e nonno che finora non presentava alcun precedente penale" - così è stato descritto ai giudici del Tribunale penale della Sarine - ha spiegato di aver deciso di commettere la rapina perché aveva una gran paura della moglie, che lo aveva minacciato di divorziare qualora dovesse continuare ad accumulare debiti.
Il pensionato è stato condannato a 30 mesi di carcere, di cui sei da scontare. Il tribunale ha salutato il coraggio dimostrato dall'imputato, presentatosi in aula nonostante la grave malattia di cui soffre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.