Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il canton Friburgo intende introdurre nella legislazione il divieto degli organismi geneticamente modificati (OGM). Criticato dal Gran Consiglio per aver eccessivamente temporeggiato, il Consiglio di Stato ha posto in consultazione fino ad ottobre un progetto di modifica della legge sull'agricoltura.

Il parlamento cantonale aveva già approvato una mozione in tal senso nel giugno del 2012. Ma l'esecutivo aveva preferito attendere la fine della moratoria federale nel 2017 per vedere come legifererà la Confederazione.

Il governo aveva così lasciato trascorrere il termine legale di un anno a sua disposizione per presentare un testo di legge. Cinque mesi dopo questa scadenza, l'esecutivo ha chiesto all'ufficio del Gran Consiglio una proroga per poter attendere la decisione federale.

Gli autori della mozione - i socialisti Nicolas Repond e Dominique Corminboeuf - si sono fortemente irritati per questo eccessivo "attendismo". Assieme ad altri deputati, hanno allora fatto approvare un atto parlamentare dal Gran Consiglio, secondo cui non sussiste alcun motivo preponderante che consenta di rinviare l'attuazione del progetto di legge. Solo il gruppo PPD-PBD ha sostenuto il punto di vista governativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS