Navigation

Fra Tokyo 2021-Pechino 2022 solo 5 mesi, Cina valuta impatto

La Cina valuta l'impatto di due olimpiadi ravvicinate a Tokyo e Pechino KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2020 - 18:22
(Keystone-ATS)

Con i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 riprogrammati per l'estate del 2021, gli organizzatori di Pechino 2022 hanno annunciato all'agenzia Xinhua che valuteranno l'impatto delle nuove date per garantire il successo dei Giochi Olimpici Invernali.

Il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) e il comitato organizzatore locale hanno annunciato ieri la decisione di ospitare i Giochi Olimpici di Tokyo dal 23 luglio all'8 agosto 2021.

"Le nuove date dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Tokyo ci pongono di fronte a una situazione particolare in cui fra i Giochi estivi e quelli invernali intercorrerà solo mezzo anno", ha dichiarato un funzionario di Pechino 2022.

Di qui la necessità di "valutare dettagliatamente come le nuove date di Tokyo 2020 influenzeranno i Giochi di Pechino 2022". Intanto "manterremo una stretta comunicazione con il Cio e la famiglia olimpica per gestire la situazione in modo adeguato e portare avanti la nostra preparazione sotto tutti gli aspetti. Crediamo che i Giochi estivi di Tokyo e i Giochi invernali di Pechino saranno entrambi un successo", ha affermato il funzionario.

Le Paralimpiadi di Tokyo 2020 si terranno dal 24 agosto al 5 settembre 2021, e i Giochi invernali di Pechino inizieranno solo cinque mesi dopo, il 4 febbraio 2022.

Dopo i Giochi di Pechino, i Giochi Olimpici della Gioventù si svolgeranno a Dakar, in Senegal, dal 22 ottobre al 9 novembre.

Il presidente del Cio, Thomas Bach, il 25 marzo ha dichiarato in una teleconferenza con la stampa che ospitare i Giochi Olimpici di Tokyo 2021, Pechino 2022 e Dakar 2022 in successione sarà una grande sfida per il Comitato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.