Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Madame Claude", la storica maitresse parigina finita in carcere per un giro di squillo di superlusso a cui tra gli anni Sessanta e Settanta si rivolsero vip e politici di mezzo mondo, è morta questo fine settimana all'età di 92 anni in un ospedale di Nizza.

Negli anni Sessanta e Settanta "Madame Claude" ha gestito una rete di 500 donne e qualche gigolò che offriva prestazioni tra i 10'000 e i 15'000 franchi francesi a notte (tra i 1600 e i 2500 franchi svizzeri) lasciando alla 'tenutaria' una commissione del 30%. Il suo motto era rendere il "vizio bello".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS