Tutte le notizie in breve

Un'immagine mostra degli agenti francesi che pattugliano un mercatino a Marsiglia, in Francia (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/CLAUDE PARIS

(sda-ats)

Due presunti terroristi sospettati di preparare attentati durante la campagna presidenziale francese sono stati fermati questa mattina a Marsiglia: è quanto riferiscono fonti citate da BFM-TV. "L'attacco era imminente", aggiungono le fonti.

I due sospetti terroristi, nati rispettivamente nel 1987 e nel 1993 - 29 e 23 anni - erano già noti agli 007 francesi per la loro radicalizzazione.

Gli arresti sono stati compiuti dagli agenti della Dgsi, la Direzione Generale per la Sicurezza Interna, e dalle teste di cuoio del Raid. Sono stati fermati questa mattina a Marsiglia, dove domani la candidata del Front National, Marine Le Pen, terrà un grande comizio, ma al momento non sembra che il loro obiettivo fosse proprio quello. L'attentato contro la campagna presidenziale era in ogni caso "imminente", precisano fonti giudiziarie citate da Bfm-tv.

Il ministro dell'Interno, Mathias Fekl, si appresta a rivolgersi alla stampa per fornire ulteriori dettagli.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve