Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ci sarebbero almeno altri 14 bambini tra le le vittime di molestie da parte del direttore di una scuola elementare di Villefontaine, nel sudest della Francia. Lo riferiscono i media locali.

Dopo l'incriminazione dell'uomo, che ha confessato di aver molestato otto bimbi tra i 6 e i 7 anni nell'istituto che dirigeva da settembre 2014, agli inquirenti sono arrivate una nuova serie di segnalazioni di abusi.

Le nuove denunce giungono da genitori di bambini di un'altra scuola in cui l'uomo aveva insegnato nel 2011, in un villaggio ad appena una trentina di chilometri di distanza. Sono inoltre in corso verifiche sugli altri istituti della zona in cui l'uomo ha lavorato, uno diverso in ciascun anno scolastico.

Intanto cresce la polemica su come l'uomo, già condannato nel 2008 per detenzione di materiale pedopornografico, abbia potuto lavorare come maestro e poi direttore per tutto questo tempo, in un'area così circoscritta, senza che nessuno si accorgesse di niente.

Il dibattito riguarda in particolare lo scambio di informazioni tra il sistema giuridico e quello scolastico sui precedenti dell'uomo, e il fatto che non sia stato segnalato come soggetto a rischio.

"C'è stato un malfunzionamento", ha ammesso in un'intervista a Le Parisien il ministro dell'Istruzione Najat Vallaud-Belkacem, aggiungendo che è già stata aperta "un'indagine amministrativa congiunta" tra il suo ministero e quello della Giustizia, per individuare eventuali "mancanze" in questa vicenda specifica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS