Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Corsa contro il tempo in Francia: una ragazzina francese di 15 anni è fuggita di casa con un uomo di 48 anni, amico del padre, di cui sarebbe innamorata, e insieme avrebbero intenzione di suicidarsi. La polizia li sta ricercando e il tribunale di Bethune, nel nord, ha aperto un'inchiesta per sottrazione di minore.

Laureelen, che vive a casa del padre a Bully-les-Mines, nel Pas-de-Calais, è fuggita giovedì scorso dopo scuola. Il padre, non vedendola rientrare la sera, ha subito allertato le forze dell'ordine. Sul profilo Facebook della figlia è riuscito a scoprire che è scappata con un amico di famiglia, Christophe.

Secondo la madre, Laureelen aveva avuto un colpo di fulmine per quest'uomo lo scorso Natale: "Lei suonava la chitarra e lui era un po' musicista - ha spiegato - Dopo averlo incontrato ha voluto trasferirsi a casa del padre per essere più vicina a Christophe, e ha lasciato casa mia".

La madre ha detto di avere fatto di tutto per impedire alla figlia di frequentare quest'uomo, ritenendo che fosse una relazione "malsana", ma i due avrebbero continuato a frequentarsi di nascosto. Intanto ieri i genitori di Laureelen hanno ricevuto una lettera da Christophe in cui comunicava loro di voler "approfittare al massimo" del momento, e poi "suicidarsi insieme" alla loro figlia.

In contemporanea sul profilo Facebook della giovane è stato postato un messaggio inquietante - che i genitori ritengono non essere stato scritto da lei - che dice: "Non si tratta di un rapimento. In ogni caso sapendo che sarebbe partito l'avrei raggiunto appena si fosse suicidato. Anche se mi ritroverete dovrete ammanettarmi per impedirmi di raggiungerlo".

SDA-ATS