La Francia rinuncia a tagliare ancora il budget della Difesa, e annuncia anzi 3,8 miliardi di euro di crediti supplementari nel periodo 2015-2019. Lo ha dichiarato il presidente François Hollande, al termine di una riunione del consiglio di Difesa.

L'assegnazione dei nuovi finanziamenti, ha aggiunto Hollande, sarà inclusa in una versione attualizzata della legge di programmazione militare.

L'esercito francese è al momento molto sollecitato, sia per le missioni all'estero, in particolare nell'Africa subsahariana, sia per la sorveglianza in patria per l'allerta antiterrorismo, che resta al massimo livello nella regione di Parigi e in quella delle Bocche del Rodano.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.