Navigation

Francia: 3 mesi a Melenchon, resistenza a pubblico ufficiale

Jean-Luc Melenchon, leader de La France Insoumise KEYSTONE/AP/MICHEL EULER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2019 - 10:44
(Keystone-ATS)

Il tribunale di Bobigny (Parigi) ha condannato oggi il leader dell'estrema sinistra de La France Insoumise, Jean-Luc Melenchon, a 3 mesi di carcere con la condizionale per resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti sono avvenuti in occasione della movimentata perquisizione dei locali del partito nell'ottobre 2018.

Melenchon, in questi giorni in prima linea nel movimento di protesta contro la riforma delle pensioni, è stato condannato anche al pagamento di una multa di 8.000 euro.

Condanne anche per gli altri dirigenti protagonisti dei tafferugli con gli ufficiali giudiziari e gli agenti che procedevano alla perquisizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.