Navigation

Francia: 4/o giorno sciopero, settimana si apre nel caos

Metropolitana deserta a Parigi KEYSTONE/AP/FRANCOIS MORI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2019 - 08:41
(Keystone-ATS)

Lunedì mattina caotico in Francia, con imbottigliamenti e code interminabili sulle strade e con varie linee della metropolitana di Parigi ancora chiuse, nel quarto giorno di sciopero generale contro la riforma delle pensioni.

Secondo i media francesi, nella sola regione parigina, l'Ile de France, le code complessivamente si assommano a 5-600 chilometri. Il live blog di Le Figaro scrive che i taxi sono tutti prenotati e che è difficile reperirne anche su piattaforme alternative come Uber.

Una prova di forza che i sindacati sono determinati a intensificare ulteriormente questa settimana, specialmente nel settore dei trasporti. Ieri sera l'Eliseo e palazzo Matignon, la sede del governo, sono state teatro di riunioni frenetiche in vista di una settimana politicamente cruciale.

'Le Monde' fa sapere che mercoledì il premier, Edouard Philippe, svelerà i contenuti della contestata riforma pensionistica, frutto - ha rimarcato il governo, citato dai media - di ben due anni di concertazione sociale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.