Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Francia ha adottato in consiglio dei ministri un progetto di legge sulla politica di aiuti allo sviluppo e solidarietà internazionale che porterà maggiore trasparenza e consentirà di voltare "la pagina post-coloniale": lo ha detto il ministro francese per lo Sviluppo, Pascal Canfin, intervistato dall'agenzia France Presse.

Il testo, che risponde a una promessa elettorale dell'attuale presidente François Hollande, verrà presentato in Parlamento nel primo trimestre 2014 e rappresenta "una prima nella storia della Repubblica", ha spiegato ancora Canfin.

Secondo il ministro francese per lo Sviluppo si tratta di "voltare definitivamente la pagina della storia della politica di sviluppo legata alla gestione post-coloniale", con l'instaurazione di "una politica più trasparente, più democratica e quindi più efficace", con il controllo del Parlamento.

Altra novità, ha concluso il ministro, la creazione di un Consiglio nazionale di sviluppo e solidarietà internazionale (Cndsi) incaricato di svolgere "una consultazione regolare della società civile e dell'insieme degli attori dello sviluppo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS