Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Possibile grana all'orizzonte per il presidente francese Macron, confrontato con i guai giudiziari di un partito alleato.

KEYSTONE/AP/THIBAULT CAMUS

(sda-ats)

Possibili guai in vista per il MoDem, il partito centrista alleato con il presidente francese Emmanuel Macron.

A due giorni dalle elezioni politiche, la procura di Parigi ha aperto un'inchiesta preliminare sul caso dei presunti impieghi fittizi agli assistenti parlamentari del partito al Parlamento europeo.

Ieri un ex dipendente del MoDem aveva effettuato una segnalazione alla procura. Affermava di aver beneficiato di un impiego fittizio al Parlamento europeo mentre in realtà lavorava nella sede del partito in Francia.

Un caso simile a quello che coinvolge il Front National di Marine Le Pen, solo che questa volta riguarda un partito della maggioranza presidenziale di Emmanuel Macron. La procura di Parigi cercherà di determinare se "sono state commesse delle irregolarità" e in caso affermativo se possono essere ritenute "penali".

L'inchiesta preliminare è stata aperta, tra l'altro, per "appropriazione indebita". La Francia è chiamata alle urne l'11 e il 18 giugno per il rinnovo dell'Assemblea Nazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS