PARIGI - Sono cominciate oggi le operazioni di voto per i referendum cui sono chiamati i cittadini della Martinica e della Guyana, due dipartimenti francesi d'oltremare, per esprimersi sulla loro autonomia e sul loro avvenire istituzionale.
Si tratta di pronunciarsi su un importante cambiamento istituzionale, ovvero il passaggio dall'articolo 73 della costituzione che da 64 anni fissa lo statuto delle due regioni, all'articolo 74, che attribuirebbe una maggiore autonomia, pur restando nella repubblica francese.
Sono circa 300.000 gli abitanti della Martinica e 70.000 quelli della Guyana francese attesi alle urne, a circa un anno dalla crisi sociale che ha colpito le Antille e La Reunion. Dagli ultimi sondaggi, il campo che sostiene lo status quo sembra essere maggioritario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.