Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - L'Assemblea nazionale francese ha votato oggi, a maggioranza risicata, la revoca della nazionalità ai francesi naturalizzati da meno di 10 anni e condannati per omicidio di un pubblico ufficiale. Il provvedimento legislativo è stato fortemente voluto dal presidente Nicolas Sarkozy.
L'articolo del progetto di legge - il quinto sull'immigrazione in sette anni in Francia - è stato approvato con 75 voti favorevoli e 57 contrari, dopo tre ore di dibattito. Forte l'indignazione della gauche, ma anche al centro e a destra l'articolo è stato molto osteggiato.
Il progetto di legge nel suo complesso sarà approvato dall'Assemblea nazionale in un voto solenne il 12 ottobre.
Secondo la legge preesistente, quella del 1998, soltanto un francese naturalizzato condannato per terrorismo poteva vedersi ritirare la nazionalità francese. Ora tale revoca sarà estesa a chi uccide pubblici ufficiali, in particolare poliziotti, magistrati o pompieri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS