Navigation

Francia: aumento diritti autore, parrucchieri spengono radio

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2010 - 22:27
(Keystone-ATS)

PARIGI - Contro la decisione della SACEM, la società che gestisce i diritti d'autore in Francia, di aumentare il canone sulla musica nei saloni di parrucchieri, i coiffeur dell'Alsazia hanno spento oggi la musica nei loro locali e - per quelli più sofisticati - anche sotto il casco asciugacapelli delle loro clienti.
Stando a Bernard Stalter, presidente dell'Unione regionale parrucchieri, una gran parte dei 1500 coiffeurs d'Alsazia ha zittito oggi gli altoparlanti per protesta nei confronti degli "straordinari aumenti" che ha in mente di imporre la SACEM.
I saloni di coiffeur pagano fra 24 e 35 euro di canone per la musica diffusa nei loro locali per allietare le clienti. L'anno prossimo, il canone potrebbe arrivare a 90 euro per un salone con due dipendenti, ma per quelli più grandi si prevede un aggravio di 47 euro per dipendente.
Secondo il rappresentante dei parrucchieri alsaziani, la protesta del silenzio nei saloni per signora si allargherà a macchia d'olio a tutto il territorio nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.