Tutte le notizie in breve

Tra gli obiettivi di Thomas S. e Sara Z. c'era la "la Torre Eiffel" - per "colpire l'anima" della Francia (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/KAMIL ZIHNIOGLU

(sda-ats)

Thomas S. e Sara Z., i due sospetti attentatori fermati venerdì scorso a Montpellier hanno confermato agli inquirenti che volevano compiere un attacco terroristico contro la Francia.

Tra i loro obiettivi hanno affermato che c'era la "la Torre Eiffel" - per "colpire l'anima" della Francia - ma anche "dei militari" nel sud del Paese. L'attacco, hanno inoltre confermato i due presunti baby jihadisti - di 21 e 16 anni - era "imminente".

I sospetti sono stati trasferiti nel fine settimana alla direzione generale dell'antiterrorismo a Levallois-Perret, alle porte di Parigi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve