Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex ministro Benoit Hamon.

Keystone/EPA/THIBAULT VANDERMERSCH

(sda-ats)

Sono aperti dalle 9 in tutta la Francia i seggi per il ballottaggio delle primarie della sinistra, con la sfida fra Benoit Hamon (36% dei voti al primo turno) e Manuel Valls (31%).

Lo scontro dal quale uscirà il candidato socialista alle presidenziali di aprile-maggio si concluderà questa sera, con la chiusura delle urne attorno alle 19. Risultati noti dopo le 20.

Sono aperti 7530 seggi, 2000 di meno rispetto alle primarie del 2011 e 2700 in meno rispetto alle primarie della destra a novembre.

Fra le incognite di questo secondo turno, la partecipazione, le cui cifre confuse e mai comunicate definitivamente fino a due giorni dopo furono oggetto di polemiche una settimana fa.

Aspro lo scontro fra i due contendenti, con Hamon - che raccoglie l'appoggio della maggioranza degli candidati eliminati - grande favorito.

Valls ha annunciato che accetterà lealmente il verdetto delle urne ma che "sparirà", non potendo - come altri esponenti socialisti - sostenere un progetto come il "reddito universale" propugnato da Hamon.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS