Navigation

Francia: con Roma e Berlino per nuovo patto

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2011 - 17:06
(Keystone-ATS)

La Francia, la Germania e l'Italia vogliono dare vita a un nuovo patto fra i membri della zona euro per rafforzare la disciplina di bilancio. Lo ha detto la ministra francese al Bilancio, Valerie Pecresse: "non sarà un patto a tre ma un patto per una nuova governance con veri regolatori e vere sanzioni, che dia veramente fiducia".

Intervenendo alla televisione Canal+, Pecresse ha sottolineato che "la Germania, la Francia e l'Italia vogliono essere il motore di un'Europa che sia molto più integrata, molto più solida e con meccanismi di regolamentazione che siano virtuosi, che permettano che nessuno possa chiamarsi fuori dalle regole che sono state fissate".

Le parole di Pecresse arrivano dopo le indiscrezioni di stampa su un 'patto segreto' fra il cancelliere Angela Merkel e il presidente francese, Nicolas Sarkozy, sul varo di un nuovo patto di stabilità che, in una fase iniziale, potrebbe venire limitato solo ad alcuni Paesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?