Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A causa degli attentati che hanno colpito il Paese, nel 2016 la Francia ha registrato un calo di 1,3 milioni di visitatori rispetto al 2015 (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/EMILIO MORENATTI

(sda-ats)

Nel 2017 la Francia dovrebbe accogliere "tra gli 88 e gli 89 milioni di turisti". Lo ha affermato il ministro degli affari esteri, Jean-Yves Le Drian, sottolineando la ripresa del settore turistico dopo la crisi dello scorso anno.

A causa degli attentati che hanno colpito il Paese, nel 2016 la Francia ha registrato un calo di 1,3 milioni di visitatori rispetto al 2015.

Negli ultimi sei mesi "siamo tornati a un livello di frequentazione simile a quello del 2015", ha detto il capo del Quai d'Orsay, ribadendo l'obiettivo fissato dal precedente governo dei 100 milioni di turisti entro il 2020. Un record che, secondo Le Drian, porterebbe alla "creazione di 300'000 posti di lavoro supplementari sull'insieme del territorio nazionale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS