Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tribunale del Lavoro di Parigi ha condannato oggi le Ferrovie francesi per discriminazione nei confronti di alcune centinaia di ex lavoratori marocchini.

Assunti all'inizio degli anni Settanta con un contratto apparentemente normale, gli 832 ferrovieri marocchini che hanno fatto ricorso in giustizia affermano di essere stati bloccati nella loro carriera a causa della loro origine e penalizzati al momento di andare in pensione.

L'azienda ferroviaria francese, Sncf, secondo quanto si apprende, è stata condannata per nove capi d'accusa su 10. Per ogni ricorrente, i risarcimenti con gli interessi ammontano circa a 200.000 euro.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS