Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Dopo il ministro del lavoro Eric Woerth, un altro membro del governo francese finisce sotto accusa per metodi discutibili nella raccolta di finanziamenti per il proprio partito. Si tratta di Laurent Wauquiez, sottosegretario con deleghe all'Occupazione del ministero dell'Economia, che secondo quanto rivelato dal quotidiano Libération e' andato addirittura oltre Manica a caccia di fondi per il suo micro-partito.
Wauquiez, racconta Libération, il 28 giugno scorso si e' recato a Londra per una riunione ufficiale sul tema del lavoro, a cui e' pero' seguita una cena con banchieri e gestori di hedge fund, durante la quale avrebbe ottenuto promesse di donazione al suo movimento politico, Nouvel Oxygene, lanciato nel 2008 nella sua citta' d'origine, nella regione della Loira, e collegato all'Ump del presidente Nicolas Sarkozy. "Francamente - ammette al quotidiano il sottosegretario, che in un primo momento aveva smentito la notizia - non si e' trattato di grandi somme, e' molto meno di quanto si puo' ottenere in altre occasioni".
Respinta al mittente, pero', ogni accusa di conflitto d'interesse con i suoi incarichi istituzionali: "I gestori di fondi e i banchieri non hanno niente a che fare con quello di cui mi occupo al ministero, ne' con la formazione personale ne' con i servizi di collocamento" ha dichiarato Wauquiez.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS