Navigation

Francia: industria riduce prezzo sigarette, rabbia del governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2010 - 14:19
(Keystone-ATS)

PARIGI - Non e' piaciuta al governo francese la decisione di alcuni industriali del tabacco di ridurre il prezzo dei pacchetti di sigarette di una somma tra i 20 e i 25 centesimi a partire da oggi.
Il ministro della Salute Roselyne Bachelot si e' detta "assolutamente scandalizzata" per questa decisione, che a suo avviso rappresenta una chiara "iniziativa degli industriali del tabacco di attrarre nuovi fumatori".
Inoltre, sempre secondo il ministro, "gli industriali del tabacco hanno approfittato di un certo numero di decisioni adottate in materia di diritto comunitario", al livello dell'Unione europea. Per rispondere a quest'offensiva, la Bachelot ha annunciato "un aumento delle accise per riportare le sigarette a un prezzo dissuasivo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.