In Francia, dopo tre anni molto deboli la crescita arriverà all'1,2% nel 2015 e il tasso di disoccupazione dovrebbe stabilizzarsi entro la fine dell'anno, grazie in particolare a una ripresa nei servizi e nei contratti ad interim.

Lo afferma l'istituto di statistica Insee nelle sue ultime previsioni.

Il 2015 dovrebbe inoltre segnare una ripresa degli investimenti, grazie a un miglioramento dei margini delle aziende stimolato da misure come il cosiddetto "patto di responsabilità" (l'accordo che prevede sgravi fiscali in cambio di creazione di posti di lavoro) e il credito d'imposta per la competitività.

In miglioramento anche il potere d'acquisto, che secondo l'Insee dovrebbe aumentare dell'1,9%, grazie da un lato a una ripresa di salari e dividendi e dall'altra a un'inflazione ancora moderata.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.