Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Direzione dell'intelligence nazionale (Dni) americana ha affermato ieri sera che l'articolo pubblicato ultimamente dal quotidiano francese Le Monde sulle attività di spionaggio dell'Agenzia per la sicurezza nazionale (Nsa) in Francia contiene informazioni "inesatte e fuorvianti" sulle attività d'intelligence Usa.

"L'informazione secondo la quale la Nsa ha raccolto più di 70 milioni di registrazioni di conversazioni telefoniche di cittadini francesi è falsa", ha detto il direttore James Clapper, senza spiegare però in cosa questa affermazione sia imprecisa.

"Non ci soffermiamo sui dettagli della nostra attività, ma abbiamo già detto chiaramente che gli Stati Uniti hanno raccolto elementi d'intelligence dello stesso tipo di quelli raccolti da tutti i paesi", ha affermato Clapper, che sovrintende 16 agenzie d'intelligence Usa tra cui la Nsa.

"Gli Stati Uniti raccolgono informazioni per proteggere la loro nazione, i loro interessi, e per proteggere i loro alleati anche da minacce terroristiche o dalla proliferazione delle armi di distruzione di massa", ha aggiunto il direttore della Dni.

"Gli Stati Uniti attribuiscono grande importanza alla loro lunga amicizia con la Francia e continueranno a collaborare in materia di sicurezza e di intelligence", ha concluso Clapper.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS