Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un italiano è stato arrestato nella notte ad Avignone, sud della Francia, mentre imbrattava i muri vicino l'ingresso dello storico Palazzo dei Papi con scritte anti-Islam. Lo riporta oggi Le Parisien, che cita il vice procuratore di Avignone, Thierry Villardo.

L'uomo, di una trentina d'anni, è stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza e fermato mentre si preparava ad imbrattare altri muri. "Maometto il profeta era un maiale" ha scritto in rosso. Almeno altre sette scritte simili sono state trovate in città.

Sembra che il giovane italiano abbia avuto un alterco con alcuni uomini di origine maghrebina prima di passare all'atto. "Ha litigato con loro - ha spiegato il vice procuratore Villardo al giornalista del Parisien - ed è andato a comprare delle bombolette di pittura. Non è necessariamente una persona razzista e xenofoba in modo cronico. Era piuttosto arrabbiato", ha precisato. L'uomo si trova attualmente in stato di fermo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS