Tutte le notizie in breve

Il leader di France Insoumise Jean-Luc Melenchon è contro Marin Le Pen, ma Macron non lo entusiasma

Keystone/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

(sda-ats)

Nella consultazione interna indetta dal leader Jean-Luc Melenchon, la sinistra radicale di 'France Insoumise' si è pronunciata per due terzi in favore dell'astensione o della scheda bianca per domenica prossima al ballottaggio fra Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

La consultazione interna era stata indetta da Melenchon dopo il primo turno, nel quale il candidato della 'France Insoumise' si è classificato al quarto posto con il 19,64%, pari a 6 milioni 972.000 voti.

Oltre 240.000 militanti si sono espressi e, secondo i risultati pubblicati oggi, il 36,12% voterebbe bianco o nullo, il 34,83% voterebbe per Emmanuel Macron, il 29,05% si asterrebbe.

Nei giorni scorsi, Melenchon ha prima affermato che non voterà per il Front National, poi ha messo in guardia i suoi elettori dal "terribile errore" che rappresenterebbe un voto per Marine Le Pen, un'opzione che peraltro non figurava fra quelle possibili nella consultazione interna.

Melenchon ha chiesto a Macron "un gesto" nei confronti dei suoi elettori, indicando in particolare il ritiro dal programma della riforma del diritto del lavoro, ma il candidato di 'En Marche!' non ha accolto la richiesta.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve