Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - La madre degli otto neonati trovati morti a Villers-au-Tertre, nel nord della Francia, è stata incriminata per "omicidi volontari". Il procuratore di Douai ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa che il padre è invece stato rilasciato.
L'informazione smentisce quanto affermato in precedenza da fonti della procura, le quali affermavano che il padre era stato messo sotto inchiesta per omessa denuncia di crimine e occultamento di cadavere.
Stando a radio Rtl, la madre, 45 anni, avrebbe confessato di aver ucciso i figli per nascondere le sue gravidanze al marito. Sempre secondo l'emittente, la donna avrebbe detto agli inquirenti di aver ucciso per soffocamento una dozzina di neonati dal 1988, seppellendoli sistematicamente nel giardino di casa. La gendarmeria non esclude di trovare altri corpi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS