Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Maxi-sequestro di droga a Parigi. Le autorità francesi riferiscono che la polizia ha intercettato nel fine settimana 7 tonnellate di hascisc nel sedicesimo arrondissement, uno dei quartieri più ricchi della capitale.

Dopo diverse settimane di indagini da parte della Direzione nazionale dell'informazione e delle inchieste doganali (DNRED), gli inquirenti, con l'aiuto di cani, hanno scoperto 7,1 tonnellate di hascisc a bordo di tre furgoni, senza occupanti.

I mezzi, posteggiati da diversi giorni sul Boulevard Exelmans, in uno dei quartieri chic della capitale, erano stati persi in affitto. Nessuno è stato fermato durante il sequestro, hanno precisato fonti vicine all'inchiesta. La droga, compressa in tavolette, era confezionata in sacchi juta e plastica di 25-30 chili.

Le dogane francesi nel 2014 hanno sequestrato in totale quasi 200 tonnellate di stupefacenti, di cui 157,3 tonnellate di hashish e marijuana, con un incremento dell'84% rispetto all'anno precedente. La autorità valutano ad almeno 300 tonnellate all'anno il consumo di derivati della canapa.

Il presidente François Hollande ha ringraziato la Direzione nazionale delle indagini doganali e soprattutto per il lavoro svolto da "coloro che si dedicano nell'anonimato". "Sette tonnellate sono un quantitativo considerevole. E ciò dopo un altro sequestro di cinque tonnellate effettuato a Marsiglia", ha osservato il capo di stato. "Questi due sequestri molto grossi in pochi mesi hanno contribuito a dare un colpo che spero fatale alle organizzazioni criminali", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS