Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Centinaia di migliaia di manifestanti, 150.000 secondo la polizia, 370.000 secondo il sindacato Cgt, sono scesi oggi in piazza in Francia per protestare contro la prima riforma delle pensioni voluta dal governo socialista del presidente, François Hollande.

Il sindacato Cgt aveva previsto tra i 300.000 e i 500.000 manifestanti e si aspettava un successo. Gli organizzatori parlano della più imponente mobilitazione sindacale dall'elezione di Hollande, nel maggio 2012. Ma non la vede così il sito internet del quotidiano conservatore, Le Figaro, che parla di una "debole partecipazione" ai cortei, con "pochissimi giovani".

Una fonte vicina all'esecutivo, citata da diversi media, sostiene che Hollande non si aspettava "sfilate ampie come quelle del 2010", contro l'ultima riforma delle pensioni approvata dal governo del suo predecessore, Nicolas Sarkozy.

Per la giornata sono stati indetti circa 180 cortei locali, e una grande manifestazione a Parigi, nel primo pomeriggio, a cui hanno partecipato i leader dei sindacati promotori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS