È morto a Parigi sabato scorso all'età di 83 anni lo scrittore, traduttore e editore francese François Maspero. Nato nel 1932 a Parigi, figlio di deportati, si era impegnato nella lotta al colonialismo.

Tra i suoi scritti, 'Le Vol de la mésange', 'Les passagers du Roissy-Express' e 'L'Ombre d'une photographe', cronaca sulla vita della compagna di Robert Capa. Ha inoltre effettuato inchieste per il quotidiano Le Monde sulla Bosnia e l'America Latina (Cuba).

Ha tradotto diversi autori in lingua francese, tra cui John Reed e Alvaro Mutis.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.