Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non c'è pace per Bayrou.

KEYSTONE/AP/BOB EDME

(sda-ats)

Un'altra tegola per François Bayrou, ministro della giustizia e presidente del partito centrista Mouvement Démocrate (MoDem).

Dopo che una settimana fa la procura di Parigi ha aperto un'inchiesta in merito agli impieghi fittizi riguardanti alcuni assistenti del MoDem all'europarlamento, il Canard Enchainé pubblica nell'edizione di oggi nuove rivelazioni.

Secondo il settimanale satirico, a partire dal 2010 la segretaria di Bayrou, Karine Aouadj, avrebbe cumulato il suo impiego con quello di assistente parlamentare per la centrista Marielle de Sarnez, attuale ministro degli Affari europei ex eurodeputata. Stando a quanto riportato dal giornale, lo stipendio di Aouadj sarebbe stato pagato per due terzi dal Parlamento europeo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS