Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Via libera del Consiglio costituzionale francese alle perquisizioni amministrative e al divieto di riunione nel quadro dello stato d'emergenza decretato dal governo di François Hollande e Manuel Valls dopo gli attentati del 13 novembre.

Dopo un ricorso della Lega dei Diritti umani (Ldh) i 'saggi' hanno stabilito che gran parte delle misure speciali sono in linea con la Costituzione.

Bocciata invece in nome della privacy la possibilità di copiare dati informatici nei luoghi delle perquisizioni. Martedì scorso, l'Assemblea nazionale francese ha prolungato lo stato di emergenza di altri tre mesi, fino al 26 maggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS