Il Medef, l'organizzazione padronale delle imprese francesi, lancia un attacco diretto a due dei pilastri della legge sul lavoro in Francia, la settimana lavorativa di 35 ore e il salario minimo (Smic).

Sul primo punto, l'organizzazione dei dirigenti d'azienda propone di rivedere il "principio di una durata legale imposta a tutti" per la settimana lavorativa, permettendo che ciascuna impresa possa fissare, in modo "negoziato" con i dipendenti, il suo numero di ore di lavoro settimanali, per "tener conto della diversità delle situazioni, dei settori di attività".

Per quanto riguarda invece il salario minimo, il Medef propone una sorta di deroga per le assunzioni dei disoccupati di lungo periodo, con la creazione di un "quadro transitorio di accesso all'impiego" per questi soggetti, "per esempio sotto forma di contratti assistiti destinati alle aziende".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.