Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il parlamento francese vieta il mais geneticamente modificato in Francia: il voto di oggi al Senato dopo quello all'Assemblea nazionale rende definitivo il bando alla coltivazione e alla commercializzazione del mais Ogm Mon 810, prodotto dalla multinazionale statunitense Monsanto.

Un gruppo di senatori di sinistra, tra cui esponenti del partito socialista al governo, Verdi e Comunisti, hanno approvato la misura, con 172 voti a favore, contro i 147 dell'opposizione dei parlamentari conservatori, tra cui il partito di centro destra Ump.

L'obiettivo di questo testo, secondo il deputato socialista Bruno Le Roux, è di "confortare con un gesto politico forte" la decisione della Francia di vietare Mon 810 prima della stagione della semina. L'articolo stipula che "la coltura del mais Ogm è vietata sul territorio nazionale".

SDA-ATS