Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BESANCON - Una lista locale di estrema destra che come programma si oppone alla costruzione dei minareti è stata ammessa alle elezioni regionali che si terranno in marzo in Francia.
La lista, presentata nella regione nella Franca Contea, al confine con la Svizzera, formata da alcune liste di destra e chiamata "La ligue comtoise-Non aux minarets" (Lega della Franca Contea-No ai minareti) è stata ammessa dalla prefettura di Besancon in quanto giudicata "conforme alle norme elettorali". Questo malgrado molti ricorsi contro la sua ammissione da parte di cittadini che sostenevano fosse "contraria ai valori della repubblica". Già in Lorena è registrata una lista "No ai minareti", espressione del partito di destra Mouvement national republicain (Mnr).
Lo scorso 29 novembre in Svizzera ha vinto il sì (57,5%) in un referendum per la proibizione di costruire nuovi minareti.
Pochi giorni dopo un sondaggio eseguito in Francia dall' Istituto Ifop per Le Figaro ha mostrato che il 46% delle persone intervistate si dice favorevole al divieto dei minareti, il 40% appoggia invece la loro costruzione, e il 14% non si esprime. Per quanto riguarda invece la costruzione di moschee, il 41% è contro, il 19% a favore, il 36% si dice indifferente e il 4% non si pronuncia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS